Carlo Cambi, “Olio evo, non solo gastronomia”